martedì 16 agosto 2016

Pino Rucher in SANREMOSTORY

TV Sorrisi e Canzoni, nella terza uscita del DVD SANREMOSTORY, ha proposto i Festival dal 1959 al 1963 permettendoci di vedere, in alcuni brevi spezzoni di Sanremo 1960, il chitarrista Pino Rucher in prima fila nell’orchestra diretta dal Maestro Cinico Angelini.  Durante quel festival, Pino Rucher ebbe modo, con l’orchestra Angelini, di accompagnare Mina al suo debutto a Sanremo, come è possibile vedere nel film Sanremo la grande sfida, nel quale film sono appunto inclusi alcuni spezzoni che mostrano Rucher mentre suona anche nelle esibizioni dei cantanti Sergio Bruni, Fausto Cigliano, Tony Dallara e Domenico Modugno.
Dispiace di non trovare nel citato DVD SANREMOSTORY l’esecuzione di Quando vien la sera di Wilma De Angelis (sempre con Rucher nell’orchestra Angelini).
Ricordiamo che in Sanremo 1960 Rucher (con l’orchestra Angelini) suonò a fianco di molti famosi musicisti, tra i quali un giovane Ennio Morricone in qualità di Maestro arrangiatore. 
Tornando al DVD, bisogna dire che Pino Rucher suonò anche nel Festival di Sanremo 1962, ma in SANREMOSTORY i frammenti utilizzati sono davvero pochi; infatti, nel DVD solo in una sfocata ripresa del palco da lontano è possibile individuare Pino Rucher alla destra del teleschermo; eppure le foto d’epoca di Sanremo 1962 lo ritraggono varie volte, ad esempio con i cantanti Claudio Villa e  Milva.

Bisogna precisare a questo punto che purtroppo la RAI anni addietro ha perduto parte dello storico materiale sonoro e video; infatti, nella seconda uscita di SANREMOSTORY (dal 1951 al 1958) manca del tutto il filmato del Festival di Sanremo 1957, in cui Pino Rucher, sempre con l’orchestra Angelini, fu visto in diretta (da poco era nata la televisione) da tantissimi cittadini di Manfredonia che si erano assiepati davanti a un televisore collocato in Piazza del Popolo (grande era l’attesa per l’importante evento e per la presenza del concittadino Rucher).

Nella seconda uscita di SANREMOSTORY abbiamo modo di vedere tra gli orchestrali in brevi frammenti dei primi tre Festival di Sanremo il chitarrista di Monte Sant’Angelo Michele Ortuso; fa un certo effetto pensare che Rucher sia stato preceduto nell’esperienza sanremese proprio da un chitarrista garganico, Michele Ortuso, tra i primi jazzisti italiani.
La seconda uscita di SANREMOSTORY, come già detto, non ci permette di rivedere Sanremo ’57 con lo stupendo assolo di Rucher in Corde della mia chitarra di Claudio Villa, anche se il DVD nei primi minuti mostra una fotografia in cui è possibile scorgere Rucher alle spalle di Nilla Pizzi, in una serata supplementare che vide, a chiusura del Festival di Sanremo 1956, la riproposizione delle prime tre canzoni classificate di tutte le precedenti edizioni di Sanremo, sotto la direzione del Maestro Cinico Angelini.
Di questa serata speciale dell’11 marzo 1956 viene mostrata un’altra foto che ritrae Rucher alle spalle del cantante Achille Togliani durante la trasmissione Se... a casa di Paola.

È auspicabile che escano al più presto raccolte musicali di Rucher che attingano, in particolare, dal repertorio jazzistico e dalle colonne sonore cinematografiche con suoi assoli.